Pagina d - Edeniti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagina d

Mentre fai l'elemosina, non sappia la tua sinistra quello che fa la tua destra, in modo che la tua elemosina rimanga in segreto; il Padre Tuo che vede nel segreto te ne darà la ricompensa.

E' talmente importante tenere nascosto ciò al punto che neanche tu sappia con certezza quanto hai donato, cioè dimentica a chi e come. Rammento che ci sono categorie di persone che chiedono l’elemosina appositamente di professione : se lo sapete, non donate nulla. Fate le vostre donazioni in segreto , in modo che lo sappiate solo voi. Le persone preposte alla raccolta di denaro possono venire a conoscenza delle somme versate ma non devono dare giudizi sulle somme stesse o rivelare le identità dei donatori e/o beneficiari a persone che non hanno a che vedere con i processi tecnici di donazione stessa. Un tempo non esisteva la posta come adesso, perciò è naturale che colui o colei che sta alla cassa sappia, ma non deve rivelare nulla sul benefattore e il beneficiario ,può venire a conoscenza dei dati di questi ultimi solo per una questione tecnica. Rivelare tale cosa a terzi non coinvolti nell'operazione ,comporta un peccato inespiabile. Il Padre Tuo che vede nel segreto ti ricompenserà : perciò a questa azione corrisponde una ricompensa a Decisione di Dio Iaù Stesso.

Quando pregate non siate come gli ipocriti che amano pregare stando ritti nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, per farsi notare dagli uomini. in verità Vi Dico hanno già avuto la loro ricompensa ma tu quando vuoi pregare, entra nella tua camera e serratone l'uscio prega il Padre Tuo Iaù che sta nel segreto, e il Padre Tuo Iaù che sta nel segreto te ne darà la ricompensa. il Padre Vostro Iaù conosce la vostre necessità ancor prima che gliene facciate richiesta.


Si ribadisce il concetto della segretezza e della riservatezza negli atti di misericordia verso Il Padre Iaù e il prossimo. Mai farsi vedere dagli uomini mentre pregate Dio Creatore dell’Universo per vantarvene; se fate ciò avete già ricevuto la ricompensa presso gli uomini. Quando si prega lo si deve fare in modo che nessuno veda.
Le chiese di molti riti, sia cattolici che ortodossi e anche protestanti, hanno un luogo per riunirsi, noi edeniti non abbiamo questa possibilità perché le leggi e i precetti sono riportati su queste pagine e ognuno si deve comportare come è scritto qui verso il prossimo, il sito degli edeniti comunque è sempre aperto a chiunque volesse fare domande a proposito. Su twitter la pagina è intestata a Dio Iaù,voi cercate Dio Iaù se non lo trovate usate @Edeniti per la ricerca,se dopo tutto questo ancora non ci trovate vuol dire che siamo nascosti da qualche parte non visibile ai più del mondo,però Dio Iaù non resta a guardare questa nostra condizione di nascondimento e mancata pubblicità sui giornali come hanno tutte le religioni per la sua rapida diffusione,non lo fanno perchè non gli conviene, perciò dovete farlo voi nelconvincere giornalisti attenti e abbastanza onesti ; non andate dai politici perchè gli Edeniti fuggono qualsiasi politica esistente. I giornali accreditati e network sono questi : il mattino di padova,corriere della sera,stampa di roma,resto del carlino di padova,radio tre di roma questi e nessun altro possono intervistare Mio Figlio Azaria le tv nessuna poi quando sarà il momento vediamo.
Anticamente non si recitava la messa come oggi, si leggevano i brani del vecchio testamento e del nuovo e si commentavano; c’erano le sinagoghe. Le chiese sorsero dopo qualche decennio successivo all’avvento del cristianesimo, e non erano come oggi, sontuose e ricche di ornamenti che non servono a nulla.
Pregando non è necessario dire molte parole, è sufficiente il Padre Nostro, oppure una conversazione verbale con Dio Creatore.
Quando digiunate non prendete un aspetto triste, come gli ipocriti, i quali si sfigurano la faccia per far vedere agli uomini che digiunano. In verità Vi dico : hanno già ricevuto la loro ricompensa. ma tu quando digiuni ungiti la testa e lavati il viso, per non far vedere agli altri che digiuni ma solo Iaù che vede nel segreto te ne darà la ricompensa.
Questo brano riflette lo stesso concetto dei precedenti cioè, oltre l’elemosina e la preghiera, anche il digiuno deve rimanere nascosto per quanto sia possibile farlo.
Non vi affannate ad accumulare tesori sulla terra .Peccato inespiabile in perpetuo.
Accumulare denaro e beni sulla terra non conviene perché prima o poi finiscono o danno origine a contese di vario genere, poi con la morte non è difficile persone che non meritano nulla si prendano il frutto di tutte le fatiche materiali di una vita.
La ricchezza materiale terrena non ha valore per nessuno.
La lucerna del corpo è l'occhio. Se dunque il tuo occhio è terso tutto il tuo corpo sarà illuminato ma se per caso il tuo occhio è malato tutto il tuo corpo sarà nelle tenebre se dunque la luce che è in te è tenebra quanta sarà l'oscurità’?
L’occhio è la parte più importante del corpo, con esso misuriamo le cose che ci stanno attorno. Se guardiamo con santità le cose, allora anche il nostro corpo vivrà nella santità, senza trasgredire i comandi e i precetti contenuti in queste pagine. Le tenebre sono la conoscenza del solo vecchio testamento, infatti all'epoca erano a conoscenza solamente delle leggi ebraiche, non osservare neppure queste immaginatevi quanta oscurità nello spirito, e di conseguenza anche nelle opere ,in quelle persone.

Nessuno può servire a due padroni; poiché o odierà l'uno e amerà l'altro oppure si affezionerà all'uno e odierà l'altro. Non potete servire a Dio Iaù e il potere degli uomini che presto sarà tolto e governerà Mio Figlio Azaria e tutti gli devono obbedienza altrimenti fra 10 anni non ci sarete più perchè si stanno sciogliendo i ghiacci nell 'ordine di centinaia e migliaia di metri cubi al giorno e ho fatto un calcolo approssimativo che in dieci anni la terra è quasi completamente allagata perciò c'è bisogno di interventi urgenti che vi dirò poi che sono complessi mica posso calcolare tutto adesso, poi col tempo Mio Figlio vi dirà cosa dovete fare altrimenti più di 3/4 della popolazione mondiale verrà sommersa irreversibilmente.


Per questo Vi Dico : per la vostra vita non affannatevi di quello che mangerete o berrete; per il vostro corpo di come vestirvi non vale forse più la vita del cibo e il corpo più del vestito? Guardate gli uccelli del Cielo: non seminano , non mietono non raccolgono in granai; eppure Iaù li nutre, voi non valete più di loro? Chi di voi per quanto si dia da fare è capace di aggiungere un solo cubito alla sua statura? E quanto al vestito perché vi angustiate osservate i gigli del campo, come crescono; non lavorano non tessono, eppure vi dico che neanche salomone in tutta la sua magnificenza vestiva come uno di essi. Se Dio Iaù veste così l'erba del campo che oggi è e domani viene gettata nel fuoco, quanto più vestirà voi, gente di poca fede ? Non vi angustiate dunque dicendo "che mangeremo ?” Oppure che berremo?” Oppure che vestiremo? ”Tutte queste cose le ricercano i gentili ora sa Iaù che avete bisogno di tutte queste cose, cercate prima il Regno di Iaù e la Sua Giustizia , e tutte queste altre cose vi saranno date in sovrappiù. Non vi angustiate dunque per il domani poiché il domani avrà le sue inquietudini. basta a ciascun giorno al sua pena.

Questo brano si commenta da solo.Ribadisce ancora una volta di non affannarsi, cioè di non preoccuparsi per il domani ogni giorno ha la sua pena, tranquillizzandoci perché se Dio Creatore cura gli animali e le piante, ancor di più gli esseri umani ; dobbiamo solo cercare il Regno di Dio Creatore e la sua giustizia che sono molto più importanti. Il Regno di Dio Creatore è la pace e l’amore, la sua giustizia sono i dettami di Azaria e tutto ciò che è scritto in queste pagine; poi il resto, Dio Creatore ve lo dona in sovrappiù.

Non giudicate, così non sarete giudicati. infatti col giudizio con cui giudicate sarete giudicati; e con la misura che misurate vi sarà misurato.
Questo precetto di Gesù dice di non giudicare il prossimo, tantomeno farsi delle idee sul tuo prossimo. Ognuno è responsabile per se stesso; saremo giudicati singolarmente se peccatori.


Non date ai cani le cose Sante , né gettate davanti ai porci le vostre perle perché non le calpestino con le loro zampe e si rivoltino a sbranarvi.

I cani sono le persone cattive che, oltre a non imparare la legge la disprezzano pure e con la legge disprezzano anche voi. Non insegnate le cose sante a costoro; sono dannati oramai. Lo stesso i porci,oltre ad essere persone cattive sono avide di danaro. Le perle sono la conoscenza della Verità come, ad esempio: il modo per pregare meglio, oppure un esorcismo, oppure un’ altro sistema perché la parola sia diffusa meglio, o ancora un’interpretazione biblica. A costoro non parlate di cose sante, perché oltre a non imparare potrebbero usare contro di voi le leggi cristiane. Ad esempio, c’è un precetto che dice: “se uno ti percuote una guancia, tu porgile anche l’altra”. I cani ed i porci potrebbero usare questo precetto su di voi per vedere se reagite, prendendovi anche in giro. Perciò è necessario fare attenzione a chi si insegna la legge .

Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto. Infatti chi chiede riceve; chi cerca trova, a chi bussa sarà aperto.

Chi chiede in genere ottiene, chi cerca in genere poi trova la cosa cercata, e chi bussa qualche porta di certo si apre. E’ necessario pregare ed insistere( invocando Dio), cioè chi cerca, chi bussa, chi chiede, lo fa convinto di ottenere qualcosa e insistendo l’ottiene.


C'è forse un uomo tra voi, se suo figlio gli chiede un pane ,gli darà un sasso? Oppure gli chiede un pesce gli darà un serpente? Se dunque voi, anche se cattivi, sapete dare doni buoni ai vostri figli, quanto più Iaù che è nei Cieli darà cose buone a quanti gliene faranno richiesta.

Gesù dice di chiedere a Dio Padre Onnipotente le cose di cui si ha necessità e queste necessità verranno esaudite. Ci sono da mettere in considerazione eventuali maledizioni fatte da Dio agli antenati, difficilmente i discendenti li esaudisce nelle preghiere ;a volte chiedendo una determinata cosa , non la si ottiene ,però, non è raro che Dio esaudisca qualcosa di molto più importante nella nostra vita.


Quanto dunque desiderate che gli uomini vi facciano, fatelo anche voi ad essi. Questa infatti è la legge e i profeti.

Questa regola è fondamentale ed è la base del cristianesimo, difatti ogni cosa che fa piacere a noi sicuramente non dispiace al prossimo. Di esempi a proposito se ne possono fare tanti : se siete gentili con il prossimo, difficilmente il prossimo sarà scortese con voi; se a voi da fastidio la musica ad alto volume, perché farla ascoltare agli altri ad alto volume? Se agli altri piace la pulizia e l’igiene è giusto che abbiate questa abitudine di lavarvi a dovere; se a voi piace esser serviti a tavola, anche voi servite gli altri.


Entrate per la porta stretta; poiché spaziosa è la porta larga è la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che vi si incamminano. Quanto stretta è la porta ed angusta la via che conduce alla vita ! E pochi sono quelli che la trovano.
La porta stretta è la strada per il Paradiso: chi vuol entrarci deve comportarsi come è scritto in queste pagine ,chi nella vita ha solo fatto ciò che è male agli occhi di Dio Creatore dell’Universo e agli occhi del prossimo, certo ha scelto la via larga che porta alla perdizione e sono molti quelli che la seguono.La porta che conduce alla Vita Eterna invece è stretta, cioè vi sono rinunce da fare seguendo i dettami di Dio Creatore, sono pochi quelli che la seguono.



Ogni albero che non dà frutti buoni viene gettato nel fuoco. Perciò dai loro frutti li riconoscerete.

Gli alberi sono sempre le persone e le comunità; ogni comunità e persona che non porta frutti per il Regno di Dio Creatore si ammalerà e morirà inesorabilmente, così anche le persone; li riconoscerete dal risultato del loro operato: se portano pace, mitezza e amore verso Dio Creatore e verso il prossimo, allora sono frutti buoni; se fanno il contrario sono frutti cattivi.


Non chiunque Mi Dice Azaria o Dio Iaù, entrerà nel Paradiso terrestre ma chi fa la volontà del Padre Mio Iaù.

Questa frase si capisce da sé, difatti non è chi prega tutto il giorno invocando Dio Creatore che entra nel Paradiso, ma chi fa la volontà di Dio Creatore. Questa volontà sono le leggi e i precetti scritti in queste pagine.




Chi perciò ascolta queste mie parole e le mette in pratica, può essere paragonato ad un uomo saggio che costruì la sua casa sulla roccia. Cadde la pioggia innondarono i fiumi, e si abbatterono su quella casa; ma non cadde era fondata infatti sulla roccia. E chi ascolta queste mie parole, ma non le mette in pratica, può essere paragonato ad un uomo stolto che costruì la sua casa sulla arena. Cadde la pioggia, innondarono i fiumi , e soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa ,e la rovina fu grande.

Il paragone che fa Gesù è molto chiaro. Chi ascolta queste parole avrà vita stabile in eterno nel creato, le intemperie sono le prove della vita; infatti chi mette in pratica queste parole vivrà bene; chi ascolta ma non mette in pratica è come se costruisse la propria casa sulla sabbia dei fiumi. Le prove della vita, cioè gli attacchi del male, in questo caso difficilmente potranno essere debellati.



Adesso seguiranno i dieci comandamenti nella forma originale e alcuni precetti dell’antico testamento,quei precetti che sono in linea con il pensiero di Dio Iaù . Questi precetti e comandamenti avranno validità per sempre, fino a quando Azaria e Dio Iaù non li cambierà nuovamente. Qualcuno dirà che sono dettami del passato,pensieri di vita umana sorpassati comportamenti oramai da abolire perché vecchi e antiquati. Non è così. Primo : perché questi dettami sono stati dati da Dio Creatore dell’Universo. Secondo : non è che una regola che a Dio Creatore dell’Universo non piaceva fosse trasgredita dagli uomini più di duemila anni fa, adesso si possa trasgredire. Per questa regola devo ringraziare prima i mennoniti che per primi l' hanno adottata e poi i testimopni di geova con i quali in parte fortunatamente e in parte infortunatamente incontrato nella mia vita e a questi raccomando di seguirci che hanno molta fede si però anche molta solitudine perchè la società li ha un pò emarginati perciò se seguono Edeniti è meglio perchè il loro capo a brooklin è molto ricco anzi ricchissimo ha ville appartamenti e altre cose che un capo religioso che predica gesù non dovrebbe avere, anche se , come ripeto e a Parlare è Dio Iaù questo gesù non è mai esistito come lo hanno descritto i vangeli è esistito di altra forma e obbiettivo che se andiamo a vedere è autodistruttivo dove bisognava porgere l' altra guancia a chiunque, pensate voi se tutti porgessero l'altra guancia a chiunque quanti cristiani ci sarebbero rimasti ? Nessuno immagino; poi agli inizi del cristianesimo che bastava che ti vedevano una croce addosso venivi subito picchiato e moltissime volte ucciso ,poi tutte le altre regole come quella di tagliarsi anche gli arti e cavarsi gli occhi piuttosto che peccare, allora in questo Paradiso sapete quante persone ci sarebbero, applicando questa regola,che è di questo gesù : nessuna . Perchè nella sfera del futuro prossimo e passato e avvenire ho visto che nessuno nella storia si è mai cavato un occhio o amputato un arto piuttosto che peccare, perciò vedete l'inutilità di questa religione che si Mi ha aiutato ma anche offeso alle volte, un Dio che si prostra ai farisei per complimentarli come faceva questo gesù perchè se ai farisei non ti ci prostravi non potevi nemmeno parlarci sapete e queste cose le so Io e le sanno gli ebrei,chiedete agli ebrei come si comporta il rabbino capo con i suoi superiori di Gerusalemme : si prostra,e questo lo fanno da millenni e millenni di millenni ancor prima di mosè che anche lui è mai esistito. L'unico che è esistito è stato aronne ed è lui che ha iniziato la costruzione del tempio a Me dedicato nell 'anno 3500 prima di questo gesù e ci hanno messo 156 anni per terminarlo.Poi tutto il resto è quasi tutto falso studiato dai frati del 200 d.c che una notte buia e tempestosa davvero che ce l'ho qui sulla sfera del passato,hanno studiato il cristianesimo in base agli scritti di questo gesù che gli sono pervenuti da ebrei della diaspora seleucidica nel 150 d.c che li ha spinti fino in europa e dalì i frati li hanno comprati e hanno creato il cristianesimo ecco perchè i frati hanno le chiese e le abbazie più vecchie del mondo ,perchè sono stati loro ad inventare tutto e qualcuno nella storia lo ha saputo e sapete che fine ha fatto ? Spariti per sempre.Erano anche maghi sfruttatori di donne sapete cosa vi credete che tutto quello che facevano era sempre pulito e poi il cristianesimo di questi frati che adoravano il dio bacco e poi una notte lo hanno invocato e sapete chi gli è apparso ? Nessuno ,perchè non esiste altro Dio che Dio Iaù cioè Io e Azaria che è mio Figlio Prediletto e io di sti frati ho conservato ancora qualcosa , la loro testa, che rigenero e schiaccio con forza per i danni che hanno fatto all'umanità con questo gesù che poi tanto male non era ma hanno fatto cose turche in quei conventi che qui non narro altrimenti chiudete il libro e ve ne andate.


Il primo comandamento: Non avrai altri dei all'infuori di Iaù.


Questo comandamento è confermato da Dio Iaù perchè sono Io che li ho dati alle prime coppie create sulla terra da Me. Anzi lo inserisce come il primo dei comandamenti da osservare. Oggigiorno gli esseri umani si costruiscono gli idoli più svariati, dagli amuleti inventati da maghi e altre persone simili, a idoli veri e propri, come ad esempio molte religioni orientali che adorano dei di vario genere.
Ogni religione che non sia cristiana o ebraica è da scartarsi, perché Gesù non ha mai fatto cenno a nessuna religione che non sia quella contemplata nel pentateuco.
Anche i santi, che tanto vengono invocati, sono idoli. Alcune persone sono guarite dopo la loro invocazione, ma sicuramente è solo la misericordia di Dio Creatore dell’Universo che ha concesso il miracolo, probabilmente vedendo la buona fede con cui si invocava il santo o la santa nell’ignoranza delle scritture sacre. Nessuno, all’infuori del Creatore dell’Universo, può fare prodigi.Il non avere altri dei significa anche non idolatrare(rendere culto prostrandosi adorandoli, oppure offrire sacrifici di qualsiasi natura, o ancora pregarli) persone, oggetti o quant’altro ci allontana da Dio Creatore.
Dio Creatore deve essere al di sopra di tutto e di tutti. Perciò qualsiasi religione che non sia cristiana o ebraica, e in cui non si adorano il Creatore dell’Universo e Suo Figlio Gesù è da ritenersi idolatrica. Sia i mussulmani che gli ebrei adorano Dio Creatore dell’Universo(Con un nome sbagliato), però sono imperfetti perché non riconoscono Gesù come Figlio di Dio Creatore.
Non si possono pronunciare i nomi di dei, in caso dobbiamo fare riferimento ad un dio pagano lo denomineremo solo con la parola stessa "dio pagano". I nomi di dei pagani non vanno assolutamente usati per nominare nessuna cosa o persona esistente. In passato si sono usati addirittura in missioni spaziali .
In molti paesi i giorni della settimana sono dedicati agli idoli pagani greci, difatti la maggior di essi ne contengono la desinenza iniziale ( martedì =corrispondente all'idolo greco pagano,mercoledì = lo stesso discorso). I giorni dovranno essere numerati come Li Ha numerati Dio Creatore dell’Universo all’inizio della genesi. Cioè : primo giorno , secondo giorno, terzo giorno, quarto giorno, quinto giorno, sesto giorno ,settimo giorno . Il nome del mese lo stesso, saranno : primo mese, secondo mese e così via fino al dodicesimo mese.Nominarli per l'adorazione è un peccato inespiabile in perpetuo,se nominati semplicemente appositamente è un peccato inespiabile,se nominati per sbaglio invece è perdonato. Nominare i giorni e i mesi con la vecchia denominazione non è peccato,questo affinchè questa regola non sia diffusa nel mondo ,però voi con le persone vi relazionerete secondo questo dettame, cioè nominando i giorni della settimana e dei mesi con i numeri,poi spiegherete il valore corrispondente da lettere in numero.Quando questa regola sarà diffusa nel mondo allora diventa peccato inespiabile se trasgredita.
Trasgredire questo comandamento,adorando idoli pagani e insegnando tali cose è un peccato inespiabile in perpetuo.


Il secondo comandamento: Non ti farai nessuna figura scolpita di qualsiasi genere: di ciò che è in alto nei Cieli di ciò che è in basso sulla terra e di ciò che è nelle acque sotto la terra .Non li adorerai e non li servirai. Perché Io Iaù sono il Tuo Dio, sono un Dio Geloso, che punisce l'iniquità dei padri sui figli, sulla terza e quarta generazione di coloro che Mi odiano, ma fa grazia fino alla millesima generazione di coloro che mi amano e osservano i miei precetti.


Questo comandamento è sempre stato oggetto di accese discussioni. Per questo comandamento sono avvenuti scismi nella comunità cristiana.La religione protestante ne fece un baluardo dei propri principi. Mussulmani ed ebrei continuano rispettando questo comandamento ; nei loro luoghi di culto non v’è alcuna immagine. Moltissime congregazioni cristiane protestanti non hanno immagini nelle loro chiese. All’inizio della cristianità qualcuno aveva la vera immagine di questo gesù, la tradizione narra che sul lenzuolo che asciugò il volto di questo gesù sia rimasta impressa la Sua immagine. Qualcuno Lo dipinse su qualche tavoletta di legno —moltissime icone ortodosse sono dipinte su tavolette di legno—, altri lo dipinsero “per sentito dire”, altri Lo Hanno immaginato , con occhi azzurri e capelli biondi, e viso statuario. Altri ancora con capelli neri e occhi neri, con la barba. Pittori rinascimentali Lo hanno disegnato con i volti più comuni : ma tutti con un’immagine diversa, nessuno Lo ha dipinto con una figura comune per tutti, ognuno ha messo un po’ della sua fantasia immaginativa. Questo gesù nei vangeli non ha mai fatto riferimento alle immagini, ha commentato quasi tutti i dieci comandamenti, ma quello sulle immagini, che fu oggetto di peccato per il popolo ebraico, mai. Molti brani del vecchio testamento riportano una aperta condanna a questo tipo di tradizione, un esempio : il brano del vitello d’oro distrutto poi da mosè. Il profeta ezechiele ne fa abbondante menzione sulla proibizione delle immagini.Che questo gesù non avesse mai toccato l’assunto è impossibile, e ciò mi fa pensare che i brani a cui fa riferimento siano stati omessi fin dai primi secoli; almeno un cenno doveva esserci, invece nulla. Nessun riferimento, nessun esempio, visto che è stato un comandamento più volte trasgredito dagli ebrei ; neanche una riga, buio completo sull'assunto. Ci sono pagine intere che ne parlano nella bibbia, gli stessi profeti, come ad esempio isaia, ne condannano più volte l’uso.Il motivo di questa non considerazione è semplice: togliendo i passi di riferimento, toglievano anche ogni domanda che poteva porsi il lettore sulla liceità o meno delle immagini.

All’inizio del cristianesimo, quando san paolo visitò paesi diversi da israele, trovò che tutti avevano un idolo, una immagine del dio che pregavano. san paolo fece questo ragionamento: Gesù è venuto in carne ed ossa, dunque lo si può riprodurre con una immagine; però le immagini della visione di san paolo non sono giunte fino a noi, perlomeno quelle riprodotte dallo stesso san paolo o chi per esso. Nessuno sa come fosse il volto di questo gesù. Nessuna descrizione appare sulla bibbia a parte in relazione alla sua statura, che, si dice, fosse piccolo. Si possono tenere immagini di santi conosciuti nelle proprie case come si tiene la foto di una persona cara, senza adorarla però. La croce è lecita solo per guarire alcune malattie della sfera psichica perchè il segno della croce è antico e ha delle proprietà anche di guarigione perchè la croce Io si è usata si per il cristo però l'ho usata anche per fare alcune creature,perciò può essere miracolosa e va fatta a mano cioè col segno della croce come fanno i preti cattolici. Gli Edeniti, per distinguersi non portano nessun segno che li possa contraddistinguere se non il comportamento che tutti noteranno di certo e diranno : che religione è mai questa che tutti si vogliono bene e poi uno aiuta l'altro anche con danari senza avere nulla in cambio ? Gli Edeniti si distinguono dal comportamento.
Come potete leggere la punizione va fino alla quarta generazione per cui chi bestemmia o chi Mi odia per un motivo qualsiasi dimostrandolo apertamente va incontro per 4 generazioni e aoltre alla punizione di Dio Iaù che può svolgersi in qualsiasi momento e attimo della vita con cancri,disgrazie,malattie rare e incurabili e tutto ciò che può essere di male.

Il segno della croce come le curve della guarigione, eseguite più volte con le dita sul corpo agitato da un qualsiasi evento, attenuano e fanno scomparire tale situazione patologica.

La trasgressione di questo comandamento comporta un peccato inespiabile in perpetuo.



Alcune fiere di commercio e altre locazioni di commercio riportano i nomi di santi, si possono visitare e acquistare prodotti, l’importante e che non sia il settimo giorno e non si assista ad eventuali riti religiosi riguardanti quel santo; non prendete cibo nei locali della festa. Il carnevale è una festa pagana e và proibita. Chi assiste e partecipa a tali feste è come l’idolatria, oltretutto le immagini di donne poco vestite nel carnevale sono comunissime, dunque il peccato è inespiabile in perpetuo per chi partecipa e chi vede appositamente se non di sfuggita per poi recarsi in altro loco. Se per caso alla tv ci sono dei reportage a proposito, evitate di guardarli.

Inchinarsi davanti alle altre persone per adorarle è peccato non espiabile in perpetuo inchinarsi davanti alle altre persone in segno di saluto, come accade in alcuni popoli non è peccato ,però è una abitudine che va tolta al più presto possibile ;se per caso raccogliamo un oggetto al suolo e davanti a questo oggetto c’è una persona o più persone, si ci può inchinare, però se possiamo evitare di inchinarsi davanti a costoro è meglio.Tutto ciò che è descritto nella bibbia si può ricostruire, senza mai adorare ciò che si è riprodotto, fatta eccezione per il Nuovo Tempio di Genova.
Tempio che dovrà esser costruito tutto d'oro come ho promesso a Iaù Mio Padre Vero.

Dopo che ho promesso il Tempio d'oro , una notte di fine aprile del 2011 mentre ero al computer e sento ad un tratto una Voce nel nulla però focalizzata in un punto ben preciso (sotto la luce della lampada da tavolo), di un bambino Invisibile che dice così : "Perché non la metti incinta, che voglio nascere". Chi nasce è Dio Iaù Mio Padre. La donna scelta per Mio Figlio abita in austria e si chiama susy e un altra sempre in austria che si chiama betty,queste abitano nel centro di aushwiz vicino alla stazione ferroviaria poco lontano dai famigerati campi di sterminio nazisti e sono figlie di ebrei scappati alla diaspora ungarica,poi quando le avete contattate allora chiamate Azaria e gliele consegnate, ma cercatele che ci sono ,non so altro di loro perchè sono a Due Universi da qui e non vedo tutto correttamente però le disperazioni di Mio Figlio Io le vedo e vi punisco quotidinamente, anche in anticipo perchè sò già prima come vi comportate.
Dio Iaù punisce fino alla quarta generazione; dunque ,se nelle vostre case vi sono di continuo disgrazie o i vostri figli vi nascono deformi,o con degli handicap oppure ribelli, potrebbe essere una maledizione di Dio proferita magari secoli addietro; perciò se qualcuno dice: ”Dio non è buono perché fa morire i bambini e fa delle ingiustizie sulla terra”,queste persone tengano presente di questo comandamento, perché nessuna di queste persone sa cosa sia accaduto di preciso magari 200 anni fa, a quella o quelle stirpi. La natura obbedisce ai comandamenti e precetti di Dio Iaù,se vengono trasgrediti la natura vi si ribella. Questa maledizione non si può togliere,a meno che Dio Iaù non Decida il contrario.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu