Pagina i - Edeniti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pagina i

In levitico 26,7 la frase :"voi inseguirete i vostri nemici..." è sostituita dalla frase : Io Iaù inseguirò i vostri nemici e li distruggerò."
Il Creatore dell’Universo protegge la forza neutrale multinazionale.
Questi scritti li possono modificare Azaria Mio Figlio e Dio Iaù.

In futuro si costruirà un tempio bellissimo tutto d'oro. Le modalità di costruzione saranno rese note a tempo debito adesso dovete trovare la vergine bellissima che vi ho indicato che abita ad aushvitz e ne ho Viste Due bellissime e verigini e le dovete cercare e le dite di tutto ciò che Io Dio devo nascere e una di esse dirà di si.

Relazioni Umane



—Dopo un anno di relazione si è automaticamente sposati , a partire dal 366esimo giorno si può festeggiare l’evento con la tradizione di ogni popolo senza mai però affidare il successo dell’unione ad amuleti e portafortuna vari. Nessun rito, nessuna parola sancisce il matrimonio, tranne ciò che il giudice di pace pronuncia nella città dove avviene l’evento. Lo sposo e la sposa porteranno il nome di Dio Iaù sul loro corpo scritto su tela di cotone o carta. Il panno con il Nome di Iaù va immerso nella soluzione alcolica di mirra e lasciato asciugare e poi lo potrete indossare. Dopo il matrimonio tale tela con scritto il nome di Iaù e/o Azaria Figlio Prediletto Santissimo va conservata per sempre. Il battesimo va impartito all’età di 19 anni, senza immersione nell'acqua: dopo che il battezzando avrà letto il libro degli edeniti e accettato il suo contenuto e fatto passare la fiaccola come descritto nella prima pagina, si ritiene battezzato e riceverà un Dono da Dio Iaù e Azaria Mio Figlio Prediletto, se questo poi ne risulta indegno corrompendosi , il Dono sarà tolto. I battezzati devono seguire le regole di questo libro e insegnare i comandamenti e i precetti scritti qui nella misura che ritengono opportuno; ricordo che non dovete insegnare queste cose a tutte le persone che Dio Iaù e Azaria vi Dicono di non insegnare, questi ultimi ,se lo vorranno, si convertiranno da sé leggendo le pagine di questo libro e mettendole in pratica. Le persone che vorranno battezzarsi dopo il 19esimo anno lo potranno fare: leggendo e accettando tutto il contenuto di questo libro passando la fiaccola sotto le mani ,come descritto nelle prime pagine di questo libro. L’edenita deve guardare anche i messaggi  pubblicati sul web, quando ciò è possibile, se non lo può fare la persona, potrà incaricare un altro fratello o sorella edenita che guarderanno gli aggiornamenti per queste persone. Si può contrarre il matrimonio prima del battesimo, siccome già a 15 anni si ci può sposare ,prima di sposarsi si leggerà il libro e poi si passerà la fiaccoletta sotto i palmi delle mani. Prima del battesimo si può leggere il libro ,però solo al 19 vesimo anno riceveranno Incarichi da Dio Iaù e Azaria Suo Figlio Predilettissimo, dopo che avranno letto e accettato definitivamente il libro degli edeniti con i suoi comandamenti e regole. 

—Se la persona muore prima del diciannovesimo anno di età però nella sua vita ha letto perlomeno una volta le pagine di questo libro, allora non vi è peccato, sarà premiata o punita da Dio in base al comportamento tenuto prima della sua morte. Se una persona muore prima di raggiungere l’età della ragione senza leggere queste pagine, è come se fosse stata battezzata.

—Per il rito funebre non è prevista nessuna parola, perché nessun uomo potrebbe pregare per un altro a meno che non sia un nemico come Detto da Gesù; si sotterrerà il cadavere e si farà il segno della croce su di esso : potete deporre i fiori e porre l’immagine del morto, non si possono accendere lumi . Le persone addette ai cimiteri dovranno osservare le prescrizioni scritte su questo libro. Se la persona è morta per un male contagioso che si attacca a chiunque lo tocca : è una maledizione , brucerete il cadavere. Tutto questo solo per le persone che hanno aderito alla religione edenita. In caso di grandi catastrofi ed epidemie i morti sono una maledizione , li brucerete. Se l’epidemia o la strage è stata procurata dai seguaci del male con armi batteriologiche con bombe o con altro mezzo di offesa, allora li seppellirete.

—Sulle tombe non baciate la foto o ritratto del defunto, non accarezzatela, non parlate con un morto come se fosse un vivo.Si può porre la lapide con il nome e altri dati del defunto,quando siete vicino alla tomba ma non sulla tomba direte un Padre Nostro dicendo a Dio Iaù di ricordarsi del defunto, ma non pregate il defunto o conversare con esso o essa. Si possono fare le condoglianze, essendo un termine che esprime il proprio conforto alla persona coinvolta. (peccato inespiabile in perpetuo non si parla ai morti assolutamente).


Conservazione e cura di ciò che è Sacro.

—Le scritture sacre vanno custodite in un luogo il più consono possibile alla loro sacralità. Il luogo dove le custodite deve essere pulito e privo di qualsiasi odore sgradevole.

—Se nelle vostre tasche portate brani di questo libro, o il nome del Creatore dell’Universo del Paradiso o dell’Eden e di Azaria non entrate nel bagno con essi. Ciò è valido per tutto ciò che è sacro. Se entrate nel bagno solo per orinare potete portarli, se entrando in un bagno sentite odore di feci o gas intestinali, dovete uscire immediatamente.

—I gas intestinali si possono rilasciare pur avendo addosso le cose sacre, purché si sia all’aperto; se le cose sante sono nelle tasche posteriori vanno tolte; quando rilasciate i vostri gas accertatevi che non vi sia nessuno vicino a voi; rilasciarli appositamente( cioè con l'intenzione dispettosa) in mezzo alla gente è un peccato inespiabile se non si chiede scusa ; se invece accade involontariamente non è peccato e si chiede scusa ai presenti.Se non riuscite proprio a trattenere i gas intestinali e in tasca avete le cose sante e non avete fatto in tempo a toglierle, non ha importanza . Sono necessità umane fisiologiche comuni a tutti e spesso si fanno canzonature di certo non romantiche . Direi di non affrontare questo argomento se non in sede ambulatoriale, perché la malizia a riguardo è profonda e ancestrale.L'affrontare questo argomento per scherzare, è un peccato inespiabile a meno che non si è dal medico o si ci confida con una sola persona a noi intima. Quando rilasciate i gas intestinali dovete allargare leggermente l'apertura anale con le dita, così il gas esce senza fare rumore.


Se il vostro lavoro si svolge in un bagno pubblico o meno, o altro luogo poco decente potete portare ciò che è sacro in esso : il panno con su scritto il nome diIaù ,che porterete, se necessario, dentro un cappello, le bende con la scritta Iaù e Azaria .Se non avete possibilità di usare la mirra, ritaglierete il crocifisso come scritto in questo libro e lo collocherete in una busta di plastica, così potete entrare nei bagni o altro luogo ameno ,con il crocifisso sacro.

*il panno e le bende vanno immerse nella soluzione di mirra come descritto nel caso della donna gravida ,con questa miscela : un bicchiere quasi pieno di alcool per dolci e quattro cucchiai di mira in grani e poi lasciate lì per 1 ora circa,poi prendete il panno non scritto con la biro e lo immergete nella soluzione di mirra e lo lasciate lì 15 minuti circa, poi lo strizzate bene e lo fate asciugare completamente,dopodichè scrivete a biro il Nome di Dio Iaù e/o Azaria su tutta l'estensione del panno o benda che avete immerso, la misura dei nomi è consigliato che non superi 1 cm. Se il panno o benda sono stati già ricamati, allora potete immergere il panno o la benda
nella soluzione di mirra senza eseguire questa operazione dopo,come per quando dovete scrivere a mano con la biro.
—Dopo aver fatto i propri bisogni solidi , dovete aprire la finestra del bagno alzando almeno a metà la saracinesca(chi la possiede), se non vi è finestra non ha importanza, in caso entri qualcuno e avete fatto tutti questi accorgimenti non peccate. Non è peccato, se non lo si fa di proposito o per altro motivo che non sia quello di offendere appositamente il prossimo.In un bagno pubblico è difficile rispettare questa regola perciò sia chi li frequenta sia chi vi lavora sono dispensati da questi accorgimenti.


Le persone addette solo alla preparazione del ricamo sul panno di cotone, possono essere stipendiate con la paga congrua al settore artigianato del ricamo, il sovrappiù dovranno donarlo in elemosina ; devono essere Edeniti ,si ricamerà o scriverà Iaù su tutta l’estensione del panno . Sulle magliette e sui pantaloni, in caso le stampiate, deve comparire questa frase. Sui pantaloni tali scritte vanno poste dalla coscia in giù, cioè la parte dei pantaloni che ricopre il bacino non va stampata con il nome sacro. Questi panni non vanno gettati con rabbia in nessun luogo nel modo più assoluto, il Creatore dell’Universo Dio punisce quasi nell’immediatezza chi fa ciò.
—Il nome di Azaria non va posto come nome comune a cose o persone. E’ peccato inespiabile per sempre,
—I supporti dove avete registrato qualcosa di Sacro potete gettarli, però prima dovete cancellare cosa avete registrato. Le penne o qualsiasi altra cosa che avete utilizzato per scrivere qualcosa di sacro potete gettarle.

—Le bende sacre possono farvi guarire da certe malattie dolori specialmente ; questi ultimi sono alleviati quando si pone la benda sacra sulla parte dolente. Non dimentichiamo che anche i farmaci sono una invenzione di Dio Creatore è Lui che ha suggerito al ricercatore la composizione delle formule. Alcuni i farmaci possono esser considerarsi miracolosi quando ci guariscono da certe malattie.Anche i cerotti Sacri servono molto per guarire svariate patologie, infatti scrivendo il Nome di Dio Iaù e di Azaria,collocando tale cerotto sulla parte dolente,questa tende a guarire : si tratta di cerotti di tessuto-non tessuto che vendono in farmacia, i più indicati sono quelli della 3m su questi cerotti scrivete il Nome di Dio Iaù e poi li collocate sulla parte malata del vostro corpo. Oltre al Nome di Iaù, scriverete anche il Nome di Azaria se volete .

—Il nome di Iaù, Azaria, Paradiso, Eden, e Dio maiuscolo riferito al Creatore dell 'universo e/o a Suo Figlio Predilettissimo Azaria nomi che, se trovati su riviste e giornali o qualunque parte di essi, quando è possibile, vanno ritagliati e conservati per sempre perché sono sacri. Non vanno gettati nella spazzatura o distrutti assieme al giornale e quant’altro li riporti. Anche negli elenchi del telefono : siccome l’elenco è della società dei telefoni, è la società stessa che deve provvedere alla sua conservazione. Vanno conservati in luogo possibilmente chiuso con le stesse modalità delle scritture sacre.Nei secoli trascorsi il gettare via i Nomi Sacri ha provocato un considerevole dispiacere al Creatore dell’Universo e a Suo Figlio Azaria. Quando vi trovate sul posto di lavoro non siete obbligati a ritagliare i nomi Sacri di eventuali riviste o giornali o quant'altro li riporti. Questo vale per le cose che acquistate voi ; quelle che eventualmente si trovano nelle vostre case e comperate da chi vi abita o di chi vi soggiorna saltuariamente o di passaggio, saranno loro se lo vorranno a ritagliarle, voi non siete obbligati, questo perché se ad esempio una persona abita in una casa e in questa vi sono altre 10 persone che abitano con questo fratello o sorella, e tutti leggono riviste e giornali, questo fratello o sorella passerebbe l'intera giornata a ritagliare Nomi Sacri, tutto questo se abita con fratelli e sorelle non Edeniti.


—Vanno conservati anche gli eventuali brani biblici sia del vecchio che del nuovo testamento. Si terranno anche le riviste e pubblicità di carattere religioso che troverete nella cassetta delle lettere; le conserverete per intero, oppure ne ritaglierete i brani sacri. Se non ritagliate nulla e non volete tenerle nelle vostre case, allora dovrete restituirle al luogo di culto che le ha stampate; per esempio se trovate una rivista cattolica, dovrete restituirla ad una qualsiasi chiesa con un foglio di accompagnamento spiegando il motivo per cui la consegnate alla chiesa; siano esse riviste cattoliche, o protestanti oppure ortodosse o ancora, ebraiche: le restituirete ; mentre per gli altri culti non dovete avere nessuna cura delle loro riviste. In caso che sul computer ci siano scritti brani sacri o il libro degli edeniti o qualsiasi altra cosa che si deve cancellare, potete farlo quando volete perché è solo una trascrizione elettronica di frasi e non rimane alcun residuo come per esempio cancellando con la gomma sui fogli di carta; si possono apporre correzioni con il “bianchetto”, ma il brano non va cancellato in altro modo. E’ capitato che in alcune riviste o giornali vi siano delle foto riportanti brani biblici,queste foto vanno ritagliate. Non ritagliare i Nomi Sacri è peccato non espiabile, se si ritagliano per profanare il peccato diventa inespiabile in perpetuo. Le persone debilitate o per altro motivo che non possono fare ciò, ne sono dispensate se non vi è nessuno che li ritagli per loro. Il consiglio  è quello di cercare di ritagliarli sempre, senza mai buttarli via. Se non vi è possibilità di conservare tali ritagli per un motivo che ritenete opportuno, allora li getterete in un corso di acqua pulita.Questo riguarda le cose che comperate voi, gli altri li consiglierete nel ritagliarli, se non vi ascoltano non peccate.
—Mentre state svuotando un contenitore con della carta, vi accorgete che parte di qualcosa di sacro è caduta nel contenitore stesso —però quelle riviste o altro materiale dove sono riportati uno o più nomi sacri non li avete gettati voi— siete liberi dal peccato, se non riuscite a recuperarli.
—Se per caso il nome sacro è posto sul retro di qualcosa di profano, lo ritaglierete ugualmente, cancellando ciò che nel retro è scritto di profano.
—Le aziende editrici non devono riportare nessun oroscopo nelle loro pubblicazioni. In caso ascoltiate parte dell’oroscopo mentre vi accingete a cambiare stazione radio o televisiva, non è peccato, basta non soffermarsi ad ascoltare l’intera previsione volontariamente o parte di essa. Chi ascolta ,legge, o scrive gli oroscopi commette un peccato inespiabile in perpetuo, questo se la persona lo fa volontariamente, se fosse forzata nel fare tali cose è dispensata dal peccato.
—Non acquistate nessuna rivista o giornale che riporti oroscopi o qualsiasi argomento di tipo bellico, pornografico, occultistico, se fate ciò il peccato è inespiabile in perpetuo. Fa eccezione internet, l’importante è non fare clic sull’argomento proibito. Se qualcuno legge parte di queste riviste specializzate a voce alta dovete chiederle di smettere di leggerle, se continua, il peccato ricade sulla persona che le legge in vostra presenza; se non dite nulla per prudenza, siete liberi dal peccato. Per i giornali e riviste comuni che riportano gli oroscopi e altro argomento proibito ,non dovete leggerle nè acquistarle(peccato inespiabile in perpetuo) ,però se qualcuno legge ad alta voce o vi mostra alcuni argomenti di tali giornali o riviste non è peccato.Se la rivista o giornale e altro tipo di pubblicazione pur non essendo dedicata solamente agli argomenti proibiti sopra però pubblica qualche articolo a proposito ,quell'articolo non dovete leggerlo è considerato peccato inespiabile in perpetuo a meno che l'articolo non riporti qualche notizia funesta riguardante i parenti prossimi o amici. Le notizie sulle guerre si possono leggere, non si possono leggere riviste giornali, libri dedicate solo alle armi o tattiche belliche. Nessuna pubblicazione recante i Nomi Sacri andrebbe redatta , perché i plichi contenenti le riviste di solito vengono sbattuti e i Nomi Sacri non si possono sbattere, poi si evita che gli Stessi Nomi Sacri vengano gettati profanandoli.Fa eccezione nel caso in cui su internet troviamo riviste o giornali che riportano gli oroscopi, qui si può entrare basta non fare clic sugli oroscopi.

—Gli oroscopi e tutto il materiale occultistico vanno bruciati— questo quando li trovate sui giornali o riviste dove vi sono i nomi sacri da ritagliare— se parte del materiale non viene bruciato per qualsiasi motivo, allora codesto materiale lo renderete illeggibile. Se per caso state guardando un giornale e nel suo interno vi fosse l’oroscopo o materiale occultistico, dovete smettere subito di leggere tale giornale. Chiedete prima o informatevi se ciò che acquistate contiene l'oroscopo o materiale occultistico.

—Se state ritagliando i nomi sacri e vi sfugge lo sguardo su qualche argomento proibito inteso nel leggere solo la parte principale dell’articolo questo non è peccato ; gli argomenti religiosi contenuti nelle riviste o giornali si possono leggere,anche se il giornale o la rivista riporta l’oroscopo o altri argomenti proibiti;diventa peccato solo se si legge un 'intero articolo non religioso e/o l’oroscopo ivi contenuto ; anche le foto si possono guardare della rivista che riporta l’oroscopo, potendo anche leggere la dicitura sottoriportata ciò non è peccato;l’oroscopo riportato nella rivista o giornale va ritagliato e bruciato appena possibile; lo stesso vale se vi fossero argomenti occulti.

Una volta ritagliato il necessario,cercherete di riciclare la carta del giornale o della rivista negli appositi contenitori o altro sistema in vigore nel vostro paese.

Questo vale anche se vi capita di leggere qualche articolo di sfuggita di prima pagina o pagine successive su riviste e giornali riportanti l'oroscopo o materiale occulto, e che non vi siano presenti brani da ritagliare, che trovate a terra o altro luogo,di tale articolo potete leggere la parte principale cioè quella riportata in grassetto, non leggete l'intero articolo, se vi capita sfuggevolmente di leggere alcune frasi dell'articolo non è peccato, però non leggetelo appositamente, il contrario è peccato inespiabile.Se di una rivista o giornale non sapete che riporta l'oroscopo perché non la conoscete e ne avete solo una parte di essa per precauzione non leggete nulla se non il titolo dell'articolo stesso.


—Quando bruciate qualcosa di occulto— siano essi oroscopi o qualsiasi materiale proibito in questo libro—dovete fare attenzione a non respirare il fumo sprigionato da essi, e non farlo respirare agli altri. Se per caso vi capitasse ciò, non è peccato, però evitate di respirarlo. Il mancato bruciare di tali cose non è peccato, però è gradito al Creatore dell’Universo Dio da Azaria che ciò avvenga, se non riuscite a bruciarlo per un motivo valido, allora li getterete nella spazzatura o altro luogo di scarico, ma non li riciclerete mai. Le foto dei giornali e delle riviste dove vi sono gli oroscopi e materiale occultistico, si possono guardare mentre state ritagliando i Nomi Sacri sfuggevolmente anche se sono pornografiche o di altro genere proibito in questo libro, si può anche leggere la didascalia posta sotto la foto; è naturale che mentre ritagliate i nomi sacri e vi è una foto porno all’interno del giornale o rivista lo sguardo si posi su questa foto, ebbene non è peccato se la si guarda sfuggevolmente, lo diventa se andiamo a vedere i dettagli .


—La parola “dio” minuscolo, non va ritagliata. Quando leggete la frase guardate il senso che riporta; se il riferimento è a Dio Creatore dell’Universo va ritagliata, altrimenti no.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu